Due punti necessari per un Natale tranquillo

Il Cuore Basket Napoli è chiamato domani sera alle 20,30 di fronte al pubblico amico all’ennesima prova di appello di questa stagione finora deludente e giocata al di sotto delle aspettative.
Sarà la Moncada Agrigento l’avversaria di turno che si spera in casa azzurra possa svolgere il ruolo poco gradito di vittima sacrificale.
In casa azzurra sono consapevoli dell’importanza della posta in palio.
Lo sa bene Matteo Fioravanti guardia ala classe 97 1,96 per 86 al primo anno a Napoli con trascorsi a Taranto ed a Cantù, giocatore con discreto minutaggio ,tra gli ultimi ad arrendersi il quale conferma il suo amore per Napoli e l’entusiasmo con cui spiega il suo matrimonio con la città all’ombra del Vesuvio.
Matteo cosa non è andato finora e perchè il Cuore Basket si trova all’ultimo posto?
“Sicuramente la difesa è stato il nostro limite,non abbiamo avuto la giusta continuità e nonostante il lavoro che svolgiamo in settimana in occasione degli incontri in campionato commettiamo questi errori”risponde il giocatore che indossa la canottiera azzurra contrassegnata dal numero 4 che ad inizio stagione ha accettato senza esitazione la chiamata del presidente Ruggiero.
“Napoli era uno dei miei sogni,uno dei miei obiettivi ed il fatto che avesse vinto cosi bene lo scorso campionato mi ha portato qui”spiega il giocatore-che lancia un appello ai tifosi azzurri.
Matteo in merito al pubblico napoletano ti senti di lanciare un appello?
“Ringrazio il pubblico finora sempre vicino a noi nonostante il nostro non esaltante campionato finora disputato”risponde il giocatore, siamo consapevoli che non stiamo disputando una fase di torneo esaltante-prosegue la guardia ala azzurra,ma sicuramente contro l’Agrigento dobbiamo vincere senza appello se vogliamo sperare di salvarci senza problemi”chiude il giocatore.
“Vi aspettavate di trovarvi all’ultimo posto a questo punto della stagione?
“Sicuramente no seppure eravamo a conoscenza della difficoltà della serie A2,visto che quasi tutti all’esordio in categoria”risponde il giocatore che auspica un immediato cambio di passo a partire dalla partita in programma domani sera al Palabarbuto contro l’Agrigento ,compagine molto forte che lotta per un posto nei play off.
“Ci è mancata la continuità seppure abbiamo giocato alcune partite buone e perse di poco alternando altre prestazioni deludenti sul piano del gioco e soprattutto abbiamo peccato evidenziando in tutta onestà cali di attenzione”chiude con grande obiettività il giocatore azzurro.
L’auspicio in casa azzurra e nella tifoseria è quello di trascorrere quantomeno un natale tranquillo alla luce della trasferta molto difficile in programma prima di capodanno ovvero venerdi 29 in quel di Biella.
I siciliani attraverso il loro coach Franco Ciani ed uno dei giocatori più rappresentativi Ruben Zugno con una nota ufficiale hanno messo in evidenza la difficoltà della trasferta nel capoluogo partenopeo.
” Cuore Napoli Basket non merita l’ultimo posto e sicuramente non ha espresso il reale valore, per questo dovremo essere molto attenti e concentrati perchè loro giocheranno con grande intensità”.
Se non ora quando? Cuore Basket Napoli padrone del proprio destino.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com