Due U21 banditi a vita causa Scommesse

Due nazionali under 21 di Malta squalificati a vita, altri quattro fermati da uno e due anni.
Sono i duri verdetti emessi dal Comitato di disciplina dell’Uefa nei confronti di sei giovani giocatori maltesi accusati di match-fixing.

L’inchiesta disciplinare aveva coinvolto in tutto sette giocatori, sospettati di aver infranto le norme Uefa a difesa dell’integrità delle gare, e si era concentrata su due incontri in particolare, giocati dalla nazionale under 21 maltese contro il Montenegro  e la Repubblica Ceca  nell’ambito delle qualificazioni al campionato europeo di categoria.

Secondo l’accusa, alcune persone avevano avvicinato i maltesi per ‘aggiustare’ il risultato delle partite.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com