Nuovo tecnico in casa Cuore Basket Napoli e due partenze con rescissione consensuale

Settimana ricca di colpi di scena in casa Generazione Vincente Cuore Napoli Basket .

Il brutto momento che sta vivendo la squadra azzurra e soprattutto alla luce della sconfitta subita domenica scorsa in casa contro il Reggio Calabria ha aperto scenari ricchi di novità e cambiamenti .

L’americano Carter,classe 91, dopo varie insistenze ha chiesto di rescindere il contratto che lo legava al Cuore Napoli Basket e la società non ha potuto far altro che accontentarlo forse spinto e stimolato da richieste giunte forse  dalla terra santa ovvero Israele.

L’altra novità fresca di poche ora riguarda Gennaro Sorrentino, classe 85, che dopo una serie di consultazioni e valutazioni con la dirigenza azzurra ha accettato di interrompere il rapporto che lo legava da inizio con il Cuore Basket.

Poche ore fa la dirigenza partenopea ha ingaggiato il coach casertano Maurizio Bartocci già sulla panchina azzurra una decina di anni fa .

Sarà lui a provare a togliere dalla difficile situazione in classifica la squadra azzurra.

Quanto a Carter e Sorrentino la prossima settimana saranno sostituiti da un paio di giocatori di cui una guardia probabilmente statunitense che possa garantire i 20 punti di media che realizzava Carter.

Nei giorni scorsi in  un comunicato ufficiale il presidente del club partenopeo Ciro Ruggiero, si è voluto scusare con i tifosi e tutto l’ambiente azzurro del poco brillante comportamento della squadra non giudicata all’altezza della categoria assumendosi le responsabilità che in realtà sono da attribuire alla squadra allestita la scorsa estate.

Da capitano che non vuole abbandonare la nave Ruggiero si è scusato pubblicamente promettendo di continuare e di migliorare l’organico.

Immediati i provvedimenti inerenti ai due tagli già effettuati e con l’imminente ingaggio di un nuovo coach  che potrebbe essere annunciato poche ore prima della trasferta di Roma sponda Leonis in programma sabato alle ore18 o immediatamente dopo.

Massimo riserbo sul nome del coach  che dovrà guidare e condurre alla difficile salvezza il Cuore Napoli Basket ma ormai è questione di ore.

Inutile sottolineare quale sia l’importanza della posta in palio ,da questo momento ogni incontro per la squadra azzurra attualmente guidata da coach Aldo Russo che ha sostituito Francesco Ponticiello .

Ogni incontro per la squadra del presidente Ruggiero  a partire da quella in programma sabato con cui comincia il girone di ritorno rappresenterà uno spareggio.

La salvezza non è certo compromessa e dista attualmente sei punti.

Cuore Napoli Basket chiude a quattro punti, a dieci un terzetto composto da Leonis e Virtus Roma e Treviglio.

L’ambiente partenopeo ha accolto con serenità ed  obiettività le parole del presidente all’indomani dell’ennesima sconfitta casalinga  e conoscendo la determinazione del massimo dirigente di origini agropolesi  ma napoletano  di adozione  sicuramente da questo momento  alla luce delle rescissioni e dell’arrivo di un nuovo coach i tifosi siaspettano una chiara ed inevitabile risposta da parte della squadra.

I giocatori dal canto loro sono consapevoli  che non possono più sbagliare e dovranno necessariamente mostrare il carattere e la determinazione necessari per risalire la classifica.

Impresa non certo ardua e neppure facile ma sicuramente alla portata.

Una prova maiuscola di carattere già dalla prossima partita con o senza il nuovo tecnico  rappresenterebbero già un segnale al di la del risultato finale.

Nel vero senso della parola la palla è in mano ai giocatori in canottiera azzurra.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com