Cuore basket perde ma crede alla salvezza

Si infrange sul ferro con il tiro da fuori di Turner la vittoria del Cuore Basket Napoli che perde in casa 82 a 84 contro il Bertram Tortona.

Sconfitta che lascia l’amaro in bocca in casa azzurra  poiché l’andamento dell’incontro  fino al terzo tempo  vedeva la squadra di coach Bartocci in vantaggio o sotto di poco ,dunque un andamento alquanto equilibrato.

Ancora una volta il quarto tempo è risultato fatale agli azzurri che hanno subito un passivo pesante 27 a 19 per il Tortona. Un piglio più intraprendente rispetto agli incontri  precedenti ciò che è evidenziato al Palabarbuto col pubblico amico  sempre vicino alla squadra.

Un grande Turner in passato decisivo negli ultimi minuti questa volta con la tripla a portata  di mano per la vittoria ha fallito la realizzazione ma è la legge del basket che non risparmia nessuno.

La salvezza passa per Roma e Treviglio, domenica prossima infatti il Cuore Basket Napoli sarà impegnato nella capitale contro la Virtus Roma  che precede gli azzurri di sei lunghezze ma i partenopei devono recuperare un incontro in  casa il 4 marzo giornata in cui è previsto un turno di riposo  contro il Legnano.

La domenica successiva l’ultima del mese il Cuore ospiterà i lombardi che sono a quota 16.

Tre partite, altrettante finali, la salvezza alla luce del gioco mostrato per tre quarti di partita è assolutamente alla portata della squadra del presidente Ciro Ruggiero.

Il tecnico è consapevole dell’importanza della posta in palio , lo è anche la squadra che sta seguendo il coach casertano in modo impeccabile ma il tallone di Achille a cui Bartocci sta lavorando insieme ai giocatori è quello riguardante il calo fisico e mentale nel quarto tempo che annulla quasi sempre ciò che di buono Turner e compagni compiono durante la prima parte degli incontri.

Settimana  molto impegnativa quella appena cominciata in casa azzurra, preparare al meglio l’importantissima trasferta a Roma vero spartiacque prima del doppio impegno casalingo con Treviglio e Legnano.

Asse Lazio Lombardia ,la strada che conduce alla salvezza è lunga ,distante ma non di certo impossibile.

Il Palabarbuto dovrà diventare dal prossimo incontro casalingo una fortezza inespugnabile, solo così  la salvezza non sarà una chimera come parafrasando una nota canzone di Gianni Morandi.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com