«Noi crediamo che con un canale che distribuisca tutto il calcio italiano, Serie A e Serie B, i club incasserebbero più soldi. E sarebbe molto più vantaggioso sotto tanti altri aspetti anche per il futuro della Lega. Discuteremo questa possibilità con le società, ma se alla fine loro o non so chi altro decidessero che il canale non si fa, noi siamo pronti a usufruire dei diritti nel modo in cui ce li siamo aggiudicati, come intermediario indipendente», ha spiegato Benet, che rilancia la proposta del canale della Lega, sebbene il progetto possa essere in contrasto sia con il bando sia con la Legge Melandri.

Sky sembra già essere in subbuglio visti i pacchetti offerti e la competitività del progetto già leader in Spagna. Nel Paese dei Blancos e dei Blaugrana Mediapro offre le 8 migliori partite della giornata, questo per far rendere entusiasmante il campionato a tutti, e l’idea è quella di portare lo stesso progetto anche nel campionato del nostro bel Paese vendendo tutte le piattaforme allo stesso prezzo.

Sky non sembra intenzionato a lasciare la propria fetta tanto meno a scendere a compromessi visto che la notizia arriva proprio nel momento in cui l’accordo tra Mediaset e i diritti della Champions League stanno per scadere.